Filosofia

Shiva, Parvati e Shivaratri

Quando si pratica Yoga da qualche tempo, si diventa sempre più interessati a questo “Nuovo Mondo”, a questa cultura un po’ magica e misteriosa.

Oggi è una data molto importante per noi Yogi/Yogini perché è il giorno di Shivaratri.

In Questo giorno si ricorda l’unione del dio Shiva con la dea Parvati, coppia divina dalla cui unione si manifesta l’energia del cosmo; è una tra le più interessanti ricorrenze religiose indiane, che celebra l’atto creativo che dà vita all’universo.

Viene celebrata nella notte che precede il giorno di luna nuova; durante il giorno si digiuna , mentre di notte si veglia.

Si onora Shiva attraverso la meditazione, la ripetizione dei mantra, come “Om Namah Shivaya”, che significa “Sia fatta la tua volontà “, e i canti Bhajan.

(Mantra dedicato a Shiva)

I fedeli, credono che praticando i riti in questo giorno, si ottenga il Moksha, cioè la liberazione dal ciclo delle incarnazioni.

Ma da noi?

Questa notte ha particolari influssi magnetici, possiamo approfittarne per avere più consapevolezza nelle nostre pratiche eseguendo le Asana e facendo una meditazione dedicata al Padre dello Yoga e alla sua Parvati.

Namasté

Elena


When you have been practicing Yoga for some time, you become more and more interested in this “New World”, in this culture that is a bit magical and mysterious.

Today is a very important date for us Yogi / Yogini because it is the day of Shivaratri.

In This day we remember the union of the god Shiva with the goddess Parvati, divine couple from whose union the energy of the cosmos manifests itself; It is one of the most interesting Indian religious celebrations, which celebrates the creative act that gives life to the universe.

It is celebrated on the night before the new moon day; during the day you fast, while at night you are awake.

Shiva is honored through meditation, the repetition of mantras, such as “Om Namah Shivaya”, which means “Thy will be done”, and Bhajan chants.

(Mantra dedicated to Shiva)

The faithful believe that by practicing the rites on this day, one obtains the Moksha, that is, the liberation from the cycle of incarnations.

But from us?

This night has special magnetic influences, we can take advantage of it to have more awareness in our practices by performing the Asanas and doing a meditation dedicated to the Father of Yoga and his Parvati.

Namasté

Elena

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *