Filosofia Meditazione

-IL TEMPO DELLA MEDITAZIONE VIPASSANA È ARRIVATO di U Ba Khin- Recensione

Il mio primo incontro con la Meditazione Vipassana è stato 1 anno fa; non sapevo neppure che tipo di meditazione potesse essere; non mi ero documentata ne informata, perché non volevo assolutamente farmi idee e pensieri che mi influenzassero per poterla vivere fino a fondo.

Così ho iniziato a piccoli “Respiri” per viverla al meglio.

Inizialmente mi sembrava incredibile e scontato capire come le persone potessero “portare” la propria mente concentrandola sul respiro e non pensare a nient’altro, mah, quando inizi a meditare tutto non è come può sembrare.

La nostra mente è come una Scimmia, va da un albero all’altro, proprio come i nostri pensieri e quando sei concentrato sulla tua respirazione, i pensieri, i rumori, i suoni le immagini arrivano, ed è proprio lì che devi riportare la tua consapevolezza al tuo respiro…al ritmo del tuo respiro. Diamo per scontato respirare perché è la cosa più naturale, non diamo mai importanza ad essa ma è proprio essa che ci da Vita. Non ci fermiamo mai ad osservarla, a sentire le emozioni che ci da.

Ho introdotto questa stupenda Meditazione Vipassana nella mie lezioni Yoga da poco, volevo donare ai miei allievi questo “semino” per far provare e sentire questa esperienza.

Ho poi continuato a studiare documentandomi, leggendo, approfondire gli argomenti per capire ancora di più e più chiaramente quello che la Vipassana è stata anche per altri ricercatori come me.

Vipassana è una parola PALI, lingua dei primi testi buddisti, che significa

Osservare le cose così come sono in realtà“.

Questa è la Meditazione che insegnò il Buddha 2500 anni fa ed è questa meditazione che lo “risvegliò”; grazie ad essa capì le cause della sofferenza della razza umana e trascorse il resto della sua vita ad insegnarla a chi lo desiderava. Questa tecnica ti permette di andare in profondità, alla radice, il suo scopo è quello di raggiungere la Consapevolezza e vincere la sofferenza della vera natura della mente e della materia.

IL TEMPO DELLA MEDITAZIONE VIPASSANA È ARRIVATO di U Ba Khin

Il maestro birmano U Ba Khin, fu tra i primi a rendere partecipi in questa era, l’antica tecnica della Vipassana ai laici, prima era solo insegnata ai monaci e tramandata oralmente, ma lui ci ha permesso di scoprire l’essenza della Vipassana.

Questo libro espone molte discussioni, episodi significativi che hanno cambiato la vita del maestro e dei suoi discepoli.

Nella prima parte del libro espone la sua vita, gli approcci quotidiani e la visione del suo mondo, il suo lavoro e come è stato possibile vivere con gli altri meditando e creando un team in pace ed armonia.

Nella seconda parte vengono presentati alcuni scritti di U Ba Khin e commentati da Goenka suo discepolo.

Nella parte finale vi è la descrizione dettagliata che rivela al lettore tutto ciò che vi è da sapere sui ritiri residenziali di 10 giorni svolti secondo il metodo di Goenka.

Ho trovato questo libro interessantissimo e ispirante.

Ho ammirato fin da subito la figura di U Ba Khin, un laico come me, che ha potuto condurre una vita, con il suo lavoro, la famiglia le responsabilità quotidiane che ognuno di noi si trova davanti; ho avvertito il suo voler condividere con le persone comuni la “Via”; i monaci, le persone che hanno scelto la vita monastica,hanno un luogo protetto, sono lontani dalle distrazioni giornaliere, ma U Ba Khin, ha messo in pratica questa Via, la via della Meditazione Vipassana, che il Buddha l’ illuminato, ha regalato a tutti noi e che possiamo trovarla all’interno di ognuno di noi…

Trovare la giusta via per la liberazione.

Ogni cosa esistente è impermanente. Quando si comincia a osservare ciò, Con comprensione profonda e diretta esperienza, Allora ci si mantiene distaccati dalla sofferenza; Questo è il cammino della purificazione.

Dhammapada, XX (277)

Per info e acquisti su Reyoga ( maglia ” Lo Yoga è.. Energia e i pantaloni)

Cliccate sul link

Reyoga

My first meeting with Vipassana Meditation was 1 year ago; I did not even know what kind of meditation it could be; I had not documented or informed, because I did not want to make ideas and thoughts to be able to live it to the full.

So I started small “breathe” to live it better.

Initially it seemed incredible and obvious to understand how people could “bring” their mind focusing on the breath and not think of anything else, but when you start meditating everything is not as it may seem.

Our mind is like a monkey, it goes from one tree to another, just like our thoughts and when you’re focused on your breathing, the thoughts, the noises, the sounds, the images come, and that’s where you need to bring your awareness of your breathing … at the rate of your breath. We take for granted that breathing is the most natural thing, we never give importance to it but it is precisely it that gives us Life. We never stop to observe it, to feel the emotions it gives us.

I introduced this wonderful Vipassana Meditation into my Yoga lessons, I wanted to give my students this “seed” to make this experience felt and felt.

I then continued to study documenting, reading, deepen the arguments to understand even more and more clearly what Vipassana was also for other researchers like me.

Vipassana is a PALI word, the language of the first Buddhist texts, which means

“Observing things as they really are”. This is the Meditation that taught the Buddha 2500 years ago and it is this meditation that “awakens” it; thanks to it, he understood the causes of the suffering of the human race and spent the rest of his life teaching it to those who desired it. This technique allows you to go deep, to the root, its purpose is to reach awareness and overcome the suffering of the true nature of mind and matter.

THE TIME OF THE VIPASSAN MEDITATION HAS ARRIVED BY U Ba Khin

The Burmese master U Ba Khin, was among the first to participate in this era, the ancient technique of Vipassana to the laity, before it was taught only to the monks and handed down orally, but he allowed us to discover the essence of Vipassana.

This book exposes many discussions, significant episodes that have changed the life of the teacher and his disciples.

In the first part of the book he exposes his life, the daily approaches and the vision of his world, his work and how it was possible to live with others, meditating and creating a team in peace and harmony.

In the second part some writings by U Ba Khin are presented and commented on by his disciple Goenka.

In the final part there is a detailed description that reveals to the reader everything you need to know about the 10-day residential retreats carried out according to the Goenka method.

I found this interesting and inspiring book.

I immediately admired the figure of

U Ba Khin, a layman like me, who has been able to lead a life, with his work, the family, the daily responsibilities that each of us faces; I warned of his willing to share the “Way” with ordinary people; the monks, the people who have chosen the monastic life, have a protected place, are far from the daily distractions, but U Ba Khin, has put into practice this Way, the way of the Vipassana Meditation, that the enlightened Buddha, has given to all of us and that we can find it within each of us … Finding the right path to liberation.

Every existing thing is impermanent.

When you begin to observe this

With deep understanding and direct experience,

Then we remain detached from suffering;

This is the path of purification.

Dhammapada, XX (277)

Namasté

Elena

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *